domenica 31 gennaio 2016

L'ITALIA DELLE FAMIGLIE GRIDA IL SUO NO ALLE FAMIGLIE GAY: DA ROMA UN MONITO A CHI VUOLE STRAVOLGERE LA SOCIETA' BASATA SUL MATRIMONIO FRA UOMO E DONNA.



Roma,30/01/2016- Le solite cassandre,appartenenti o meno ai partiti di sinistra o ai movimenti filo-gay ( ma ce ne sono anche nel cosiddetto centro-destra liberale e moderato), avevano scommesso su un flop della manifestazione,organizzata da movimenti cattolici e movimenti politici - pur senza simboli evidenti di partito politico- al Circo Massimo di Roma. Le cose - non ci dispiace per niente!- non sono però andate come a certi signori sarebbe piaciuto: piazze piene; Circo Massimo stracolmo di famiglie con figli al seguito; milioni di persone che hanno voluto testimoniare in prima persona il loro attaccamento alla famiglia naturale e tradizionale e,una volta ancora,hanno detto un NO sonoro allo sradicamento dei bambini e all'adozione degli stessi da parte di " genitori"appartenenti allo stesso sesso. Molte anche le persone appartenenti a partiti di sinistra, che a Matteo Renzi e ai suoi accoliti hanno promesso: " Ce ne ricorderemo alle prossime elezioni"! Le premesse - per combattere la buona battaglia!- ci sono tutte. Speriamo solo che,nei prossimi giorni,lo Spirito Santo faccia cambiare idea a tutti coloro che hanno perso il lume della ragione e li faccia tornare sulla retta via, poiché quella da essi intrapresa porta solo ed unicamente nel baratro.

L'Italia del Family Day

Nessun commento: